Autore del Mese

Autore del Mese

Valentina
Vellucci

Ogni anno, spesso anche ogni semestre, internet ci fornisce nuovi e sempre diversi strumenti di condivisione di contenuti: immagini, musica, parole, video, link ecc… . Questo fa sì che ci sia una pluralità molto ampia di professionisti, ma anche di metodi applicativi. Da Facebook a Twitter, da Clubhouse a Twitch, abbiamo esperti del settore e pratiche da adoperare per dare vita alle relazioni online e procurare reazioni. Che si tratti di un’azienda o di una singola persona, oggi l’universo delle relazioni si consuma essenzialmente online.

È proprio a causa di questa ragione che le imprese e più in generale i brand, negli ultimi anni vivono come un imperativo la necessità di creare relazioni online con i propri clienti (o fan) tramite i social network e attraverso un’accurata strategia complessiva.

In questo contesto scrivere, parlare e lavorare con dei social network o, più in generale, degli strumenti messi a disposizione dal marketing digitale, non è cosa né semplice, né tantomeno banale, incorrendo in teorie e pratiche che lasciano il tempo che trovano. Per un imprenditore o per coloro che intendono formarsi in questo settore, quindi non è affatto semplice riuscire ad orientarsi e reperire informazioni e concetti utili allo sviluppo di strategie digitali efficaci.

Nell’ormai sconfinato (e a volte anche abusato) mondo del digital marketing, tra advertiser, storyteller e community manager, non molte sono le figure che spiccano per professionalità, innovazione e orientamento verso il cuore di tutto: la strategia. Abbiamo l’onore di dire che è il caso del nostro autore del mese, Valentina Vellucci.

 

Chi è Valentina Vellucci?

Tra i professionisti digitali, possiamo definirla una comunicatrice phygital piuttosto che digital, grazie alla sua visione strategica omnicanale e, soprattutto, grazie alla sua grinta innovativa che determina tutto il suo operato come consulente strategico.

Valentina fa parte di quella fascia di operatori della comunicazione digitale orfana di una generazione precedente, impossibilitati cioè, a differenza di altre professioni, ad attingere a best practice o a metodologie applicative dal passato. Ciononostante e forse proprio a causa di questa mancanza, è riuscita nel corso degli anni a distinguersi e a creare una propria ed efficace visione del mondo digitale applicato alle imprese, al fine di portare in evidenza l’impatto che queste tecnologie hanno avuto sulle imprese e le evoluzioni scaturite.

Attualmente è Responsabile della comunicazione strategica nella web agency bolognese Magilla, ma in passato ha lavorato come crisis manager e gestito la comunicazione dei canali social de “La Stampa” e ha rappresentato l’Italia per il progetto europeo “Silence Hate- Bricks”, per proporre modelli di gestione di hate speech. In ambito digitale è divulgatrice e formatrice presso Professional Datagest, l’Università di Bologna, l’Università Cattolica di Milano, la Bologna Business School e lo Iusve di Verona.

Il suo approccio, sia nell’ambito formativo che consulenziale è dinamico ed empatico, rispecchiando il tono di voce fresco e giovane, a cui il panorama digitale attuale dovrebbe sempre ambire per farsi intercettare anche dai non addetti ai lavori.

 

Valentina per Hoepli

Grazie alla sua formazione umanista e in particolare agli studi in semiotica, è entrata a pieno titolo tra i nuovi autori di Hoepli, in sintonia con l’anima scientifica dell’editore. Ma non solo, Valentina riesce a sviluppare la mission che la collana di Digital Marketing si è posta sin dal principio: abbinare l’approccio scientifico e pratico alla sensibilità umana.

Fare marketing strategico usando il Relationship marketing – dice Valentina – illustra nel dettaglio strumenti, tecniche, metodologie e processi per creare una strategia di marketing relazionale in linea con gli obiettivi aziendali e personali, andando oltre un’analisi puramente teorica del mercato delle relazioni. Perché la valorizzazione della conoscenza e del rapporto con la propria audience è uno degli strumenti più efficaci che i brand hanno a disposizione per fare marketing in modo strategico!

In tutto il suo lavoro infatti, la Vellucci esprime questa visione pratica e per alcuni versi scientifica, basandosi sulle opportunità donate dagli strumenti a disposizione delle aziende.

Probabilmente sarebbe opportuno coniare un nuovo termine per definire la figura professionale ricoperta da Valentina, lanciandoci oltre i consueti termini ed utilizzando l’appellativo antropologo digitale. Infatti il lavoro realizzato da Valentina, con i suoi clienti e con tutti coloro che intendono formarsi in questo settore, non è altro che l’analisi della società contemporanea attraverso i social, realizzata grazie ad una partecipazione silenziosa e se vogliamo camaleontica alla vita del brand online.

È con questa base culturale che nasce “Fare marketing strategico usando il Relationship marketing”, il volume pubblicato anche per colmare quel gap generazionale di cui accennavamo poc’anzi e per dare vita ad un manuale utile a freelance, piccole e medie imprese ed efficace per la realizzazione di una narrazione digitale consapevole e di successo.

 

Perché leggere “Fare marketing strategico usando il Relationship marketing”

Il libro di Valentina è il primo manuale di relationship marketing che approfondisce e insegna in termini scientifico-umanistici le strategie di marketing e comunicazione, grazie alla conoscenza del pubblico di riferimento.

Fare marketing strategico usando il Relationship marketing, illustra nel dettaglio strumenti, tecniche, metodologie e processi per creare una strategia di marketing relazionale coerente con gli obiettivi aziendali e personali, andando oltre un’analisi puramente teorica del nuovo mondo delle relazioni online.

Una buona base strategica ed una comprensione puntuale del linguaggio del proprio pubblico, è l’unica strada possibile per approcciarsi in maniera razionale a questo mercato. Si tratta di una vera e propria roadmap per il business, affinché si realizzi nel modo giusto la valorizzazione della fidelizzazione con le persone che fanno parte del proprio pubblico.

Quelli che Valentina analizza in modo dettagliato sono gli strumenti più efficaci che le aziende hanno a disposizione per fare marketing in modo davvero strategico e innovativo attraverso un metodo di lavoro: pianificare, analizzare, rendere tangibile anche ciò che apparentemente sembra etereo.
Superare l’ebbrezza dei trend per servirsi della tecnologia in modo razionale, vincendo le proprie paure e le proprie zone di comfort per una strategia di business con pochi fronzoli e molta sostanza.

Questo volume è stato pensato per professionisti e manager che non hanno paura del confronto, che perseguono l’evoluzione e ambiscono a un business di valore al di là delle strategie di pricing. C’è un tempo per vendere, c’è un tempo per farsi scegliere.
I media digitali ci stanno imponendo questa seconda era, in cui tecnica e tattica non sono sufficienti a un brand per essere memorabile, coerente e degno di scelta.

Obiettivo di questo libro è toccare il nervo scoperto del “business vissuto in maniera personale”: non c’è nulla di male nel vivere il proprio lavoro come una grande passione. Non siamo automi, non vediamo ad autonomi, non progettiamo per automi. Le strategie di marketing sono una cosa seria non perché sono fatte di marketing ma sono disegnate per soddisfare i desideri di altre persone. E per fare questo bisogna essere sempre in grado di sognare, di immaginare una proiezione migliore della realtà in cui siamo immersi, con persone migliori di quelle di oggi.

Il marketing è la “multidisciplina” più “sensibilmente umana” che ci circonda. Viverla attraverso i campi di un CRM è una scelta tattica interessante. Se si vuole fare quel passo in più “oltre l’interessante”, questo manuale può essere un modo per mettersi alla prova e portare nella visione aziendale alchimie (e conoscenze operative) utili a strategie di business che vanno ben oltre il singolo click.

Oltre alla parte teorica, in pieno stile Hoepli, è presente, nella sezione finale del libro, una ricca sezione di testimonianze concrete, raccontate con uno stile pragmatico al relationship marketing.

Valentina grazie a questo nuovo volume aiuta a pianificare, in maniera concreta, gli obiettivi da raggiungere e, di conseguenza a misurare esattamente le strategie di marketing e comunicazione adoperate.

Tra le pagine di Fare marketing strategico usando il Relationship marketing, sentirete il tono professionale e talvolta ironico che contraddistingue l’autrice, un volume, al pari della scrittrice che saprà essere un tornado di idee per chi si trova costantemente di fronte a questi argomenti.

Bibliografia

Business is personal

Relationship marketing

Fare marketing strategico usando il Relationship marketing

Il primo manuale di relationship marketing che indaga, approfondisce e insegna in termini scientifico-umanistici come affrontare e rendere efficaci le proprie strategie di marketing e comunicazione, grazie alla conoscenza del proprio pubblico. Fare marketing strategico usando il Relationship marketing illustra nel dettaglio strumenti, tecniche, metodologie e processi per creare una strategia di marketing relazionale in linea con gli obiettivi aziendali e personali, andando oltre un’analisi puramente teorica del mercato delle relazioni. Polarizzazione, trolling, memorabilità e visione strategica sono il capitale social(e) dei brand di oggi: comprendere come approcciare In maniera razionale questo mercato è indispensabile per creare Una roadmap coerente per il proprio business. Perché la valorizzazione della conoscenza e del rapporto con la propria audience è uno degli strumenti più efficaci che i brand hanno a disposizione per fare marketing in modo strategico. A completamento delle parti teoriche, numerose testimonianze e un approccio pragmatico al relationship marketing aiutano a pianificare in maniera concreta obiettivi e relativa misurazione delle strategie di marketing e comunicazione.