Filtra Per:

OK

Mariano Diotto

È brand strategist e neurobranding expert. È coordinatore del Dipartimento Brand di AINEM (Associazione Italiana di Neuromarketing), membro accademico dell’Associazione Internazionale NMSBA (Neuromarketing Science & Business Association), membro dell’AISS (Associazione Italiana di Studi Semiotici), docente universitario e direttore della collana Neuromarketing di Hoepli. Ha creato e portato in Italia le prime lauree internazionali di Web marketing & digital communication e Advertising & marketing, importando nel nostro Paese il modello formativo americano: teoria e pratica fuse insieme in un progetto formativo in cui le aziende dialogano con il mondo universitario. Da sempre è presente nel mondo del marketing, del branding e digital. Ha coltivato la passione per la comunicazione lavorando in radio come conduttore e autore, insegnando all’università, tenendo numerose conferenze come speaker nei più importanti eventi italiani in ambito Web, brand positioning e neuromarketing. È autore di libri scientifici e divulgativi, e partecipa a ricerche internazionali in campo pubblicitario, di brand positioning e di neuromarketing.

BIBLIOGRAFIA

NEUROBRANDING

Il neuromarketing nell’advertising e nelle strategie di brand per marketer

L’obiettivo di questo libro è di accompagnarvi nella creazione di un neurobrand cioè di una strategia di comunicazione, advertising e marketing per un brand, basata sui principi del neuromarketing. Dopo aver letto questo libro conoscerete il cervello per quello che è veramente: abbastanza pigro, molte volte ingenuo nei giudizi, guidato dalle emozioni e altamente irrazionale. In base agli studi di neuroscienze applicate vi suggerirò nuovi modi di pensare e percorsi sconosciuti per raggiungere il consumatore. Questo libro è un viaggio alla scoperta della personalità del cliente, dell’inconscio e della memoria.
Vi guiderò nella scelta tra stereotipi e archetipi; vedremo la differenza tra emozioni e sentimenti, tra bias cognitivi e realtà, tra percezione e persuasione. Alla fine, sarete in grado di creare un’efficace e vincente neurobrand building strategy, che deve passare anche attraverso la comprensione dell’aspetto etico di un’azione di marketing.