Filtra Per:

OK
martin lindstrom hoepli

Martin Lindstrom

Martin Lindstrom è fondatore e Presidente di Lindstrom Company, gruppo leader nella trasformazione di business, brand e culture organizzative, che opera in cinque continenti e in oltre 30 Paesi. La rivista «TIME» ha inserito Lindstrom tra le “100 persone più influenti al mondo”. Per cinque anni consecutivi Thinkers50, la più importante fonte al mondo per la classifica delle icone di business, ha scelto Lindstrom come uno dei 50 migliori pensatori di business al mondo. Lindstrom è un oratore di alto profilo e autore di sette best seller del New York Times tradotti in 60 lingue. Il suo libro Brand Sense è stato celebrato da The Wall Street Journal come “uno dei cinque migliori libri di marketing mai pubblicati”, Small Data è stato elogiato come “rivoluzionario” e TIME ha scritto di Buyology: “Una svolta nel branding”.

BIBLIOGRAFIA

Il Ministero del Buon Senso

Come eliminare lungaggini burocratiche e follie organizzative della vostra azienda

In questo nuovo libro Martin Lindstrom focalizza il suo brillante sguardo indagatore sulle imprese e sui gruppi di lavoro, troppo spesso impantanati nella burocrazia aziendale e appesantiti da follie organizzative che affliggono ogni funzione.

Il risultato è un saggio dal tono spiritoso e dal ritmo incalzante, capace di offrire spunti sia operativi che analitici per coinvolgere i collaborartori nel risanamento di sistemi deteriorati da numerose strozzature organizzative, così da rendere il lavoro più efficace e i clienti più soddisfatti.

A supporto del suo ingegnoso piano per riportare la logica – e la salute – nelle imprese e soprattutto nelle persone, Lindstrom inserisce numerosi esempi concreti (e spassosi) di perdita del buon senso aziendale. Ne deriva un testo fondamentale per tutti coloro che al lavoro si sentono sabotati dalla burocrazia interna e vogliono avere una vita lavorativa di qualità migliore.

SMALL DATA

I piccoli indizi che svelano i grandi trend – Capire i desideri nascosti dei tuoi clienti

Come uno Sherlock Holmes dei giorni nostri, Martin Lindstrom sfrutta il potere degli “small data” per andare alla ricerca delle prossime grandi innovazioni. Reclutato dai brand più famosi del mondo per indagare sulla loro clientela, Martin Lindstrom passa trecento serate l’anno in casa di estranei, osservando attentamente ogni dettaglio per scoprire cosa vogliono davvero i consumatori e qual è il segreto per creare un brand o un prodotto di successo. Lindstrom ci accompagna in un viaggio intorno al mondo che affascinerà i marketer più intraprendenti e chiunque voglia saperne di più sull’infinita varietà del comportamento umano. In questo libro scoprirete che: una vecchia scarpa da ginnastica trovata in casa di un undicenne tedesco ha condotto alla straordinaria trasformazione di LEGO; una calamita trovata su un frigorifero in Siberia ha innescato una rivoluzione nei supermercati americani; un paio di cuffie antirumore usato a diecimila metri da terra ha portato alla creazione del nuovo jingle ufficiale di Pepsi; il modo in cui fedeli e turisti entrano in una chiesa di Roma ha contribuito a rivitalizzare i parchi divertimento Disney; l’orsacchiotto di una bambina austriaca ha rivoluzionato un brand di abbigliamento con mille punti vendita in venti paesi; un semplice braccialetto ha aiutato Jenny Craig a incrementare la fidelizzazione della clientela del 159% in meno di un anno; l’ergonomia del cruscotto di un’auto ha ispirato la riprogettazione dell’aspirapolvere Roomba. Partite con Lindstrom per questo viaggio e scoprirete come gli indizi più piccoli e insospettabili possano rivelare grandi verità sul comportamento dei consumatori… e degli esseri umani.

BUGIE DEL MARKETING

Come le aziende orientano i nostri consumi

Avete mai ceduto alle pressanti richieste di vostro figlio, che vuole giocattoli costosi o proprio quella marca di cereali per la colazione? Avete comprato un libro solo perché compariva nella classifica dei bestseller? Vi siete mai soffermati ad ammirare il nuovo idolo delle ragazzine? Avete mai dormito abbracciati all’iPhone sotto le coperte? Avete cliccato “Mi piace” su una pagina di Facebook, sottoscritto una carta fedeltà o infilato in borsa una bottiglietta di disinfettante per le mani? Se la risposta è sì… allora i brand vi hanno lavato il cervello.
Il visionario del marketing Martin Lindstrom lo sa bene, perché da più di vent’anni combatte in prima linea nelle guerre del branding. E ora ha deciso di puntare i riflettori sui suoi colleghi per rivelare tutti i trucchi e le trappole psicologiche con cui il marketing e i pubblicitari nascondono la verità, ci manipolano la mente e ci persuadono nel fare acquisti.
Attingendo alle sue esperienze in alcune delle aziende più grandi e ricche del mondo, e sulla base di ricerche innovative che ha condotto appositamente per questo libro, Lindstrom svela alcuni segreti del marketing:
• nuove scoperte che evidenziano come la pubblicità si rivolga intenzionalmente a bambini sempre più piccoli o come certe aziende alterano le formule dei loro prodotti per far sì che generino dipendenza fisica;
• i risultati di uno studio, condotto con la risonanza magnetica, che ha svelato a cosa pensiamo davvero quando vediamo un certo messaggio pubblicitario;
• come il marketing e i commercianti sfruttano il panico, alimentando nell’opinione pubblica la paura di epidemie globali, disastri naturali e contaminazione degli alimenti;
• le ricerche delle neuroscienze che dimostrano quanto siamo dipendenti dai nostri iPhone e Blackberry (e la scioccante verità che affrancarci dall’assuefazione ai telefoni cellulari può essere più difficile che liberarci dalla droga o dall’alcol);
• come le aziende raccolgono di nascosto le tracce che lasciamo nel mondo digitale, per setacciare i dettagli più intimi della nostra vita privata; e poi usano quelle informazioni per mostrarci offerte “tarate al millimetro” sui nostri profili psicologici.