Filtra Per:

OK
philips kotler hoepli

Philip Kotler

Philip Kotler è conosciuto in tutto il mondo come il “padre del marketing moderno”. Da oltre 50 anni insegna alla Kellogg School of Management della Northwestern University. Il suo libro Marketing Management è il manuale di marketing più studiato al mondo. È riconosciuto come uno dei principali pensatori di marketing. Ha conseguito la laurea in Economia (1953) presso l’Università di Chicago e il dottorato di ricerca in Economia (1956) presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT). Ha ricevuto lauree honoris causa da 22 università tra cui l’Università di Stoccolma, l’Università di Zurigo, l’Università di Economia e Commercio di Atene, la Scuola di Economia e Scienze dell’amministrazione di Budapest, la Kracow School of Business and Economics e la DePaul University. È autore di oltre centocinquanta articoli e 60 libri, tra cui Principles of Marketing, Marketing for Hospitality and Tourism, Strategic Marketing for Nonprofit Organizations, Social Marketing, Marketing Places, The Marketing of Nations, Confronting Capitalism,e Democracy in Decline. La sua ricerca copre il marketing strategico, il marketing dei beni di largo consumo, il marketing business to business, il marketing dei servizi professionali e l’e-marketing. È stato consulente di IBM, General Electric, AT&T, Bank of America, Merck, Motorola, Ford e altri. Ha tenuto conferenze in Italia, Svezia, Cina, Giappone, India, Indonesia,

Australia, Messico, Brasile, Cile e molti altri Paesi.

www.pkotler.org.

BIBLIOGRAFIA

BRAND ACTIVISM

Dal purpose all’azione

In questo libro, Philip Kotler e Christian Sarkar mostrano alle aziende come passare dall’assunzione di responsabilità sociale all’azione e dall’azione alla sua narrazione. Passaggi decisivi per affermarsi in un mondo in cui la reputazione è divenuta la moneta di scambio da cui tutto il resto dipende.

Passaggi realizzabili aderendo al brand activism. Gli autori spiegano come fare grazie a un’analisi che, partendo dalla spiegazione di tutti gli aspetti di interesse aziendale e passando attraverso diverse prospettive (il brand activism rivolto ai manager, ai collaboratori, ai clienti), arriva alla definizione di una strategia d’impresa, volta a rendere ogni azienda protagonista di uno sviluppo sostenibile.

Completano questo excursus le “voci dal fronte” più interessanti e autorevoli, testimonianze dirette di cosa significhi oggi essere brand activist. Questa è la vera sfida per i brand che non vogliono tradire le generazioni future. Ed è la sfida più urgente.

Brand Activism è una call to action rivolta a tutti i business leader. Perché il tempo è quasi scaduto.

SOCIAL MEDIA MARKETING

Marketer nella rivoluzione digitale

Il marketing e la comunicazione stanno vivendo l’impatto della rivoluzione digitale.

La crescente diffusione di blogging, podcasting e social network permette ai consumatori di tutto il mondo di condividere opinioni su prodotti e servizi con un pubblico potenziale di miliardi di persone. La pubblicità tradizionale non ha più l’impatto che aveva in passato.

Social Media Marketing, considerato da BookAuthority uno dei migliori manuali di marketing a livello mondiale, guida il lettore nel labirinto di community, piattaforme e risorse social, e lo mette in grado di decidere consapevolmente quali strumenti usare e come massimizzare la loro efficacia.

MARKETING 4.0

Dal tradizionale al digitale

Da quando Marketing 3.0 ha diffuso in tutto il mondo l’idea del “marketing umanistico” nuovi strumenti e tecnologie avanzate permettono di raccogliere informazioni più precise sui nostri clienti: chi sono e come prendono le decisioni d’acquisto. Paradossalmente l’analisi dei big data consente di creare prodotti e servizi sempre più personalizzati, e Marketing 4.0 espone con autorevolezza una metodologia che permette di accompagnare i clienti nel percorso dalla brand awareness alla brand advocacy.

In questo nuovo e attesissimo progetto Philip Kotler, il padre del marketing moderno, presenta metodi di efficacia concreta con cui guidare il cliente nelle varie tappe del suo viaggio. Il cammino tradizionale che conduce all’acquisto (aware, appeal, ask, act) viene arricchito con una quinta componente, l’advocacy: perché le opinioni dei nostri amici e familiari influenzano profondamente le decisioni d’acquisto. Scopriamo così come si esercita quell’influenza, in che modo possiamo indirizzarla e quali strategie impiegare per sfruttare al massimo la personalizzazione delle esperienze attraverso metriche efficaci e best practice innovative.

I consigli puntuali e le spiegazioni intuitive permettono di passare facilmente da una mentalità tradizionale a un approccio orientato al marketing digitale, con suggerimenti utili da mettere subito in pratica. I riassunti alla fi ne di ogni capitolo riepilogano gli argomenti affrontati, facendo di questo libro non solo un manuale ma un’opera di consultazione, ricca di spunti di riflessione che instradano il lettore in un percorso di apprendimento personale e che aiutano a focalizzare le discussioni di gruppo per coinvolgere l’intera azienda.

Una guida che offre tutti gli strumenti necessari per restare sempre un passo avanti agli altri, anche per il lettore digiuno di analisi dei dati, perché permette di:

  • raccogliere informazioni basate sui dati che gettano luce sulle nuove abitudini di acquisto e sulle tre principali sottoculture: i giovani, le donne e i “cittadini della Rete”;
  • scoprire, attraverso testimonianze dirette, come il marketing 4.0 incrementa la produttività coinvolgendo i clienti in ogni loro attività nei mercati digitali;
  • ripensare il customer engagement nell’era digitale, attraverso il marketing umanistico, la creazione di conversazioni con i clienti e le strategie omnichannel.

Trasformare radicalmente il modo in cui pensiamo può sembrare impossibile, ma grazie a Marketing 4.0 potrete iniziare subito a riscuotere successo nel parametro che ancor oggi resta il più importante: l’opinione che il cliente si fa di voi.